Una nuova ed efficiente tecnologia potenzierà l ’attività della Polizia Municipale di Avellino.
La Polizia Municipale ha svolto in città una attività di controllo degli autoveicoli in transito con l’adozione del sistema Falco 193, che consente di rilevare in tempo reale, analizzando il numero di targa, se il veicolo sia senza copertura assicurativa, senza revisione, rubato o inserito in qualche black list (fermo amministrativo, ecc).
In un’ora, in via Francesco Tedesco due pattuglie di agenti, agli ordini del comandante Col. Michele Arvonio , hanno controllato 1300 veicoli, ricevendo 67 segnalazioni di veicoli non in regola,47 per mancata revisione e 20 per assenza
di copertura assicurativa.
Il sistema Falco 193, grazie ad una tecnologia che comunica direttamente con la nuova banca dati istituita presso il ministero dei Trasporti, in pochi secondi rileva la targa del veicolo, interroga il database nazionale e trasferisce alla
pattuglia su strada, dotata di palmare, la foto e i dati del veicolo da fermare per effettuare i controlli.
“Il comandante della Polizia Municipale Col. Michele Arvonio – spiega che questi controlli si innestano in un contesto in cui purtroppo sono sempre più numerosi, circa 4 milioni in Italia, i veicoli che circolano con assicurazione scaduta e almeno il doppio quelli non in regola con la revisione periodica. Si  tratta di fattori che incidono direttamente sulla sicurezza, soprattutto in caso di incidenti stradali. Gli altri aspetti efficaci del sistema appaiono essere quelli legati, in generale, alla sicurezza e all’ordine del territorio poiché consente di individuare e fermare immediatamente gli autoveicoli rubati o sottoposti a fermo amministrativo. Il fatto che la Polizia Locale possa contare su strumenti utili e
all’avanguardia rappresenta sicuramente una garanzia in più sul rispetto delle regole in città. I continui investimenti sulla sicurezza sono il segnale di un attenzione costante alla tranquillità dei nostri concittadini, in quanto non esiste sviluppo e benessere senza rispetto delle regole e sicurezza”.

Fonte: Irpinia News.it